Il partenariato

Il partenariato del progetto MED-PHARES è composto da cinque organizzazioni che rappresentano i seguenti paesi: Italia, Francia, Libano e Tunisia.

Il progetto è coordinato dall’Agenzia Conservatoria delle coste della Sardegna che è responsabile della gestione e dell’attuazione come organizzazione beneficiaria della sovvenzione concessa dal Programma ENPI CBC Med.

Tutti i partner del progetto sono specializzati nelle azioni per la tutela e lo sviluppo delle zone costiere del Mediterraneo.

Agenzia Conservatoria delle Coste della Sardegna
La Conservatoria delle coste è un’agenzia tecnico-operativa della Regione Autonoma della Sardegna. Il ruolo della Conservatoria delle coste è di completare l’azione di protezione degli strumenti di programmazione e di regolamentazione del governo regionale svolgendo compiti di gestione integrata di quelle aree costiere di particolare rilevanza paesaggistica ed ambientale, di proprietà regionale o poste a sua disposizione da parte di soggetti pubblici o privati e che quindi assumono la qualità di aree di conservazione costiera.
Conservatoire du Littoral et des Rivages Lacustres
Fondata nel 1975, la Conservatoria del litorale è una struttura pubblica di carattere amministrativo dello Stato sotto l'autorità del ministero competente per la protezione della natura. Consapevole del valore ecologico, sociale, economico e culturale delle sue coste, la Francia ha scelto di proteggere una quota significativa delle aree costiere naturali e renderli accessibili a tutti. A questo proposito la missione della Conservatoria del littorale è quella di acquisire aree costiere minacciate dall'urbanizzazione o degradate al fine di ripristinare e rendere fruibili le stesse nel rispetto degli equilibri naturali.
Agence de Protection et d’Aménagement du Littoral
L'Agence de Protection et d'Aménagement du Littoral è un’agenzia pubblica sotto tutela del Ministero tunisino dell’Ambiente. L'Agence de Protection et d'Aménagement du Littoral è chiamata ad implementare la politica nazionale in materia di tutela e di sviluppo costiero, proteggere il dominio pubblico marittimo contro gli sconfinamenti e le occupazioni illegali. nell’ambito di un processo consultazione con le parti interessate, l’Agenzia da la sua approvazione per qualsiasi progetto che riguardi lo sviluppo o l’esecuzione di opere in ambito costiero.
Société pour la Protection de la Nature au Liban
Fondata nel 1983 e accreditata dal Ministero dell'Interno nel 1986, la Società per la Protezione della Natura in Libano, dedica la propria attività alla protezione della natura, degli uccelli e della biodiversità, promuovendo l'uso sostenibile delle risorse da parte della popolazione, e facendo rivivere il concetto ancestrale delle aree protette. ONG nazionale per la protezione dell'ambiente, la Società per la Protezione della Natura contribuisce a sensibilizzare il pubblico ai problemi ambientali, alla necessità di proteggere le riserve naturali in Libano, e promuovere lo sviluppo sostenibile delle comunità.
Municipalite de Tyr
Tiro è una città situata lungo la costa del Libano, capoluogo del Distretto di Tiro a 88 km a sud di Beirut. La città moderna è situata nello stesso luogo dell'omonima città fenicia che dal 1984 è stata inserita nella lista del Patrimonio dell'umanità dell'UNESCO. Città marina, Tiro conta due porti. Il primo è dedicato essenzialmente alla pesca e alle attività portuali ricreative. Il secondo è uno dei cinque porti libanesi dedicati al commercio. Il Comune di Tiro è responsabile per l'attuazione dell'azione pilota per la riabilitazione e l'accessibilità del faro di Tiro.

Ce site internet a été produit avec l'aide financière de l'Union européenne dans le cadre du Programme IEVP CT Bassin Maritime Méditerranée. Le contenu de ce site internet relève de la seule responsabilité de la  Agenzia Conservatoria delle Coste de la région Sardaigne et des partenaires du projet (Conservatoire du Littora et des Rivages Lacustres, Agence de Protection et d’Aménagement du Littoral, Société pour la Protection de la Nature au Liban, Municipalité de Tyr) et ne peut en aucun cas être considéré comme reflétant la position de l'Union européenne ou celles des structures de gestion du Programme.

Med-Phares